Il miele del Pollino

Il miele è uno di quei prodotti con una forte impronta territoriale, ogni miele è diverso, a seconda delle stagioni e della vegetazione presente nei diversi luoghi. Noi abbiamo scelto di valorizzare e tutelare i mieli della nostra terra: l'Alta Valle del Frido.

Continua Miele del Pollino

Miele da apicoltura biologica

Produrre miele con metodo biologico, per noi rappresenta la certificazione del nostro modo di fare apicoltura, in perfetto equilibrio con la natura, che da sempre ci contraddistingue...

Continua Apicoltura biologica

Didattica ed educazione ambientale

Apicoltura Serra del Prete è a disposizione di chiunque voglia avvicinarsi all’affascinante mondo delle api del Pollino...

Continua Didattica ed educazione ambientale sul Pollino

Escursioni sul Pollino

Dal cibo degli Dei al giardino degli Dei, percorsi affascinanti, varietà di ambienti e scorci panoramici nel cuore del Parco Nazionale del Pollino...

Continua Itinerari sul Pollino
Il miele di alta montagna
     Il nostro miele di fiori di Alta Montagna viene prodotto dalle api durante i mesi di Luglio e Agosto, in particolari ambienti del Massiccio del Pollino ad una altitudine compresa tra i 1.300 e 1.500 m s.l.m..
In questi luoghi caratterizzati da una vegetazione tipica delle creste rocciose e soleggiate di alta quota, vegetano una serie di specie aromatiche che conferiscono al miele una particolare delicatezza e una nota agreste inconfondibile che racchiude l'unicità dei luoghi di produzione.

Essenze dominanti:

Stregonia (Sideritis syriaca), Santoreggia (Satureja montana), Lavanda (Lavandula angustifolia), Rovo (Rubus fruticosus), Trifoglio (Trifolium repens), Carlina bianca (Carlina acaulis).


Essenze secondarie:

Timo (Tymus spp.), Issopo (Hissopus officinalis), Tiglio nostrano (Tilia platyphyllos), Menta (Mentha spp.), Semprevivo (Sedum spp), Trifoglino legnoso (Dorycnium pentaphyllum), Ginestrino (Lotus corniculatus), Perlina gialla (Odontites lutea), Biancospino (Crataegus monogyna), Agrifoglio (Ilex aquifolium), Ononide spinoso (Ononis spinosa), Edera (Hedera helix), Viperina maggiore (Echium italicum), Rosa canina (Rosa canina), Pruno selvatico (Prunus spp), ecc., oltre a numerose altre essenze della famiglia delle Labiatae, Cruciferae, Umbelliferae, Compositae, Liliaceae, ecc..


Caratteristiche:
Colore : da chiaro a leggermente ambrato;
Odore : floreale delicato, leggermente pungente;
Sapore : caratteristico e molto gradevole;
Aroma : delicato, di media intensità;
Cristallizzazione : medio-fine, con i primi freddi.


Abbinamenti:
E' un miele dal gusto particolarmente gradevole, da consumare tal quale o per accompagnare tisane e infusi; ottimo anche per usi più comuni come spalmato su pane, biscotti o fette biscottate per una prima colazione salutare e genuina.