Il miele del Pollino

Il miele è uno di quei prodotti con una forte impronta territoriale, ogni miele è diverso, a seconda delle stagioni e della vegetazione presente nei diversi luoghi. Noi abbiamo scelto di valorizzare e tutelare i mieli della nostra terra: l'Alta Valle del Frido.

Continua Miele del Pollino

Miele da apicoltura biologica

Produrre miele con metodo biologico, per noi rappresenta la certificazione del nostro modo di fare apicoltura, in perfetto equilibrio con la natura, che da sempre ci contraddistingue...

Continua Apicoltura biologica

Didattica ed educazione ambientale

Apicoltura Serra del Prete è a disposizione di chiunque voglia avvicinarsi all’affascinante mondo delle api del Pollino...

Continua Didattica ed educazione ambientale sul Pollino

Escursioni sul Pollino

Dal cibo degli Dei al giardino degli Dei, percorsi affascinanti, varietà di ambienti e scorci panoramici nel cuore del Parco Nazionale del Pollino...

Continua Itinerari sul Pollino
Il laboratorio

     è situato nelle vicinanze dell’Apiario ed al suo interno, si svolgono tutte quelle attività che consentono il passaggio del miele dal favo al vasetto.

Una volta prelevati i melari dall’apiario e trasportati in laboratorio, la prima fase di lavorazione è rappresentata dalla disopercolatura, ossia la rimozione dello strato di cera (opercoli) con cui le api sigillano le cellette del favo piene di miele maturo. Come supporto per tale operazione viene utilizzato un banco disopercolatore.
Successivamente, i telaini del melario vengono sottoposti alla centrifugazione a freddo, all’interno dello smielatore. In questo modo, tutto il miele viene estratto dai favi e fatto defluire in appositi contenitori, effettuando contemporaneamente la filtrazione.
Dopo la filtrazione, il miele viene stoccato all’interno di contenitori di acciaio, chiamati maturatori, dove resta per circa due settimane. Durante questo periodo, tutto il miele all’interno del contenitore assume caratteristiche omogenee e subisce un processo di decantazione, che consente l’eliminazione delle microscopiche bollicine di aria inglobate dal miele durante la fase di centrifugazione.

A questo punto, il miele è pronto per il confezionamento; una volta sigillato all’interno dei vasetti, è in grado di mantenere le sue qualità organolettiche ed il suo aroma per almeno due anni.

All’interno del laboratorio, oltre a prendere visione delle fasi di lavorazione del miele, può essere fatta divulgazione, formazione ed informazione per quanti vogliano saperne di più sull’affascinante mondo delle api e del miele.